LUCA MAIONE

Chirurgo Plastico, Ricostruttivo ed Estetico

Milano

Chirurgia Estetica Milano

Il Dott. Luca Maione esegue interventi di chirurgia estetica a Milano finalizzati al miglioramento dei piccoli difetti in modo da riportare il benessere al suo paziente.

LUCA MAIONE: Chirurgo Plastico ed Estetico a Milano

La chirurgia estetica nasce come risposta al bisogno di benessere che ognuno di noi cerca di raggiungere. E’ infatti dalla sicurezza e dalla confidenza con noi stessi che traiamo la forza per affrontare con positività le sfide quotidiane della vita. Ed ecco che il chirurgo estetico interviene nel correggere quei piccoli difetti spesso vissuti male che possono distogliere l’attenzione cercando di riportare serenità nel rispetto della più corretta armonia.

Interventi Viso Milano

Blefaroplastica

La prima cosa che si nota nel viso di una persona sono gli occhi. Ringiovanirli, eliminando l’eccesso di cute e grasso eventualmente presenti, significa ritornare indietro di diversi anni. Con la blefaroplastica si elimina la pesantezza delle palpebre superiori, le zampe di gallina e le cosiddette borse sotto gli occhi. In generale, e in sintesi, si elimina il di più e si riposizionano i tessuti nella regione attorno all’occhio, “liberandolo” e rendendolo più giovane.

Lipofilling estetico

Il lipofilling è la tecnica che utilizza il cosiddetto grasso autologo, ovvero il grasso del paziente stesso, per ridare consistenza e volume a zone che, per ragioni diverse, lo hanno perduto. Il lipofilling a scopo estetico può essere utilizzato ad esempio per attenuare i solchi che progressivamente si delineano sul viso. Più in generale è una procedura che consente di “modellare” ogni zona del corpo reinserendola in un aspetto di più generale armonia.

Minilifting

Lo dice la parola stessa: è un lifting (intervento con cui si risollevano e riposizionano i tessuti), ma mini. Sempre più richiesto, consente di ringiovanire sensibilmente il volto, in un colpo solo e con risultati molto naturali. Non è “mini” nel risultato, quindi. Lo è invece nel post-operatorio e anche da questo deriva il suo successo.

Orecchie a ventola

Di solito vengono indicate con una “s” in più (a sventola), ma l’intestismo non cambia: l’angolo che le orecchie formano con il capo è troppo aperto e queste di conseguenza risultano molto “staccate”. La soluzione è solo chirurgica, ma si tratta di un intervento decisamente soft, convalescenza compresa.

Rinoplastica

Un naso “brutto”, magari perché troppo lungo o con la gobba o, ancora, un naso che ostacola la respirazione, a causa del setto deviato dalla nascita o in conseguenza di un trauma. In tutti i casi, la risposta è l’intervento di rinoplastica, intervento considerato tra i più “impegnativi” – per il suo intervenire sulle strutture ossee – ma meno impegnativo oggi di un tempo in termini di convalescenza e fastidi post-operatori. Non tutti i ritocchi sul naso richiedono però di intervenire sulle strutture ossee. Quando la parte da migliorare è solo la punta, quella che tra l’altro risente maggiormente del passare del tempo, si ricorre al meno impegnativo intervento di rino-tip.

Interventi Corpo Milano

Mastoplastica additiva

Un decolletté più pieno è il sogno di molte donne, a tutte le età. La mastoplastica additiva è l’intervento con cui si impianta una coppia di protesi in silicone, per un aumento da una a diverse taglie. Per ottenere il miglior risultato, è importante studiare caso per caso la forma e dimensione delle protesi, e la loro collocazione (dietro o davanti al muscolo pettorale, oppure secondo la tecnica del dual plane). Solitamente avviene in anestesia generale, più raramente in anestesia locale.La protesi viene collocata in una tasca che può essere ricavate dietro o davanti al muscolo pettorale, oppure – secondo la tecnica del dual plane – contemporaneamente dietro il muscolo pettorale (nella parte alta) e dietro la ghiandola mammaria (nella parte bassa). Quest’ultima soluzione garantisce a mio avviso i migliori risultati estetici. Se però la ghiandola mammaria è ben rappresentata e magari le mammelle sono un po’ più in basso del dovuto, come può accadere a una certa età o dopo un allattamento, la posizione retroghiandolare dà un risultato estetico particolarmente valido e naturale. L’intervento lascia una piccola cicatrice, poco o per niente visibile per la posizione in cui si trova, cioè nel margine inferiore dell’areola.

Mastopessi

Una gravidanza, un allattamento, una consistente perdita di peso o, semplicemente, gli anni che passano. Molte cause determinano una variazione sostanziale della forma delle mammelle, che risultano più basse e “svuotate” nella parte superiore. La mastopessi è l’intervento che permette di correre ai ripari, con una serie di varianti e alternative (in alcuni casi la si abbina alla mastoplastica additiva), da valutare caso per caso.

Mastoplastica riduttiva

Mammelle veramente abbondanti possono costituire un problema sotto molti punti di vista. Oltre a quello estetico, ci possono essere problemi a livello di postura, con dolori alla schiena e fastidio alle spalle, e quindi problemi alla pelle, a causa del maceramento dei tessuti nel solco mammario, cioè nella piega naturale che le mammelle formano nella parte inferiore, con il busto. Grazie alla mastoplastica riduttiva le mammelle saranno non solo ridotte di volume ma anche rimodellate così da ottenere un seno più gradevole e affascinante.

Per lui: Riduzione della ginecomastia (ovvero il "seno" negli uomini)

Si chiama ginecomastia il disturbo che si manifesta con l’aumento di volume delle mammelle dell’uomo: un fenomeno oggi sempre più diffuso, probabilmente anche a causa dell’alimentazione. Con questo intervento si riducono queste rotondità “sbagliate”, conferendo nuovamente al torace maschile la giusta conformazione.

Lipoaspirazione

I cuscinetti localizzati di grasso possono essere sui fianchi, sull’addome, su glutei, cosce e anche nella parte interna del ginocchio. Ma difficilmente scompaiono mettendosi a dieta e facendo sport. Per eliminarli veramente si ricorre pertanto alla lipoaspirazione, che elimina una volte per tutte le cellule in cui il grasso viene depositato.

Addominoplastica

Nelle donne è spesso “colpa” di una o più gravidanze, negli uomini di una notevole perdita di peso. In ogni caso, il risultato è sempre lo stesso: tessuti molli, svuotati e cadenti. L’addominoplastica è l’intervento con cui si eliminano questi tessuti in eccesso. Nei casi in cui, oltre ai tessuti, c’è anche del grasso, l’intervento viene abbinato a una lipoaspirazione localizzata.

Lifting delle braccia (lifting brachiale)

Un dimagrimento notevole, ma anche semplicemente il passare degli anni, possono essere le cause di braccia sgradevoli, caratterizzate da tessuti molli e cadenti. Per risolvere l’inestetismo si può ricorrere al lifting delle braccia o lifting brachiale.

Lifting delle cosce (lifting inguino-crurale)

Anche le cosce possono aver bisogno di un lifting. Succede a una certa età, ma anche dopo aver perso diversi chili. Se nel primo caso l’inestetismo può essere legato a una certa lassità, nel secondo è invece dato da tessuti cadenti ed eccedenti. In entrambi i casi, la soluzione è chirurgica.

CONTATTAMI PER INFORMAZIONI

Contattami per qualsiasi informazione su chirurgia estetica, plastica e ricostruttiva a Milano!

COMPILA IL FORM PER RICHIEDERE UNA CONSULENZA

    ×